Home > La cronaca recente

La cronaca recente

Al fine di rendere più agevole ed economicamente vantaggiosa l’erogazione dei servizi ai soci ed agli automobilisti in generale, sull’esempio di altri Automobile Club, nel 1990 il Consiglio delibera la costituzione della società a responsabilità limitata Aci Service Massa Carrara, con la partecipazione quasi totalitaria del capitale da parte dell’Ente. Amministratore Delegato fino alla fine del 1995 fu nominato l’Ing. Claudio Musacchio, già consigliere dell’Ente.

Il 10 febbraio 1991 il Dr. Argentino lascia l’Automobile Club Massa Carrara per passare a dirigere prima la prestigiosa sede di Firenze, più tardi quella di Pistoia. Scomparirà prematuramente nel novembre 2000. Era diventato Direttore con l’ACI apuano che stava faticosamente uscendo da una lunghissima crisi, al momento di lasciare l’incarico il Club era in piena salute, con i bilanci completamente risanati e una compagine sociale salita a oltre 9.000 Soci, che occupava l’ottavo posto a livello nazionale come consistenza percentuale rispetto alle auto circolanti. Anche il servizio Bollo Sicuro è un fiore all’occhiello dell’AC apuano. Al suo posto arriva il Dr. Enrico Cerretti, spezzino, già dirigente delle sedi di Sondrio e di Cremona. Il nostro Ente prosegue la sua vasta attività: ACInsieme aumenta la sua periodicità e diventa un notiziario a colori, vengono organizzate numerose conferenze, tra cui una esplicativa del nuovo codice della strada, viene realizzato il primo programma organico esistente in Italia per l’insegnamento dell’educazione stradale nelle scuole materne, che va a integrare, anche mediante corsi di aggiornamento per docenti, l’attività svolta dall’Ente in questo campo.
All’inizio degli anni ’90 nascono le delegazioni di Marina di Massa, Fivizzano e la nuova delegazione di Pontremoli, mentre negli ultimi tempi sono state completamente rinnovate le delegazioni di Marina di Carrara e Aulla.
Nel 1992 è stata realizzata, in collaborazione con gli Automobile Club della Toscana, ma curato in particolar modo da questo AC e da quello di Pisa, la videocassetta Uno skate da sogno. Il video presenta con forza un messaggio di rispetto verso le regole, ma soprattutto evidenzia il valore della solidarietà nei confronti di chi si trova in difficoltà.

Nel 1993 e 1994, per due anni consecutivi, l’ACI apuano viene premiato per essersi distinto, a livello nazionale, nella diffusione tra i Soci dei servizi medici integrativi all’associazione.
Viene dato nuovo spunto all’attività sportiva dell’Ente con la formazione di un gruppo di Commissari di percorso, mentre aumenta il numero degli sportivi abilitati con licenza Csai della provincia. Sul fronte dei servizi una particolare attenzione viene posta al noleggio vetture, il cui parco auto viene potenziato e rinnovato e del quale fanno adesso parte ben nove mezzi, distribuiti in Sede e nelle delegazioni della Provincia.
Incrementa la sua attività l’agenzia SARA di Massa e si rende necessario il reclutamento di due nuovi agenti a fianco di Papini: Enrico Marcori e Roberta Puccinelli.
I Soci continuano ad aumentare e raggiungono quota 10.500, portando il Club al quarto posto, in ordine di importanza, a livello nazionale. I Soci che aderiscono al servizio Bollo Sicuro superano il 50%, mentre nella diffusione della nuova tessera ACI Charta, comprensiva di carta di credito, l’ACI apuano raggiunge nel 1996 il sesto posto nazionale.