Home > 18 Settembre: una giornata indimenticabile. > 18 Settembre: una giornata indimenticabile!

18 Settembre: una giornata indimenticabile!

20.09.2016

Come si fa a dare un giudizio su una giornata come quella del 18 Settembre appena trascorso? Come si fa a valutare se e quanto è riuscita l’iniziativa organizzata dall’Automobile Club Massa Carrara questa domenica? Qual è il parametro ultimo che decreta il successo di una Mostra itinerante e concorso di eleganza per auto storiche?

Perché, se vogliamo valutare la soddisfazione dei partecipanti, la manifestazione è perfettamente riuscita.

Commenti positivi sul percorso scelto, davvero degno di nota, dalla Sede dell’Automobile Club Massa Carrara sulla Via Aurelia, ai Ponti di Vara, alla Spolverina e fino a Pontremoli.

Commenti ammirati per il suggestivo spettacolo dei Ponti di Vara, uno scenario grandioso in cui le auto dei partecipanti hanno messo una nota di colore e modernità, mentre il Dott. Giancarlo Tonini dava cenni di grande interesse sul mondo dell’estrazione del marmo e sulla sua storia.

Commenti stupiti e grati per la tappa nella Pontremoli sotterranea, da molti scoperta per la prima volta nel suo allestimento odierno ricco e prezioso, e per le parole dell’Avv. Andrea Baldini, che ha spiegato a tutti l’origine della città durante l’aperitivo allestito nel dehor esterno sul Lungofiume.

Stupore anche per il breve ma significativo intervento dell’On. Cosimo Ferri, Sottosegretario al Ministero di Grazia e Giustizia e pontremolese doc, che non ha risparmiato lodi ed incoraggiamenti all’organizzazione ed ai partecipanti.

Commenti entusiasti sulla location scelta per il pranzo, la sala del Castello del Piagnaro, suggestiva ed emozionante nella sua apparecchiatura bianco e bordeaux, colori della manifestazione e del club Aci Storico, copromotore dell’evento. 

Interesse, curiosità e piacere ha suscitato l’esibizione del gruppo di rievocazione storica di Pontremoli, con i Templari che hanno accolto gli ospiti all’arrivo al castello, gli sbandieratori e le dame che hanno inscenato una rievocazione storica accurata e precisa in ogni dettaglio.

Commenti golosi e soddisfatti sulla qualità del pranzo, che ha dato modo a tutti di conoscere le specialità pontremolesi.

Commenti stupiti e grati sull’ospitalità che la città, grazie all’ottimo lavoro del Sindaco Proff.ssa Lucia Baracchini, ha riservato alla carovana di belle auto giunte attorno alle 13,00 in Piazza della Repubblica.

Lodi, sperticate, agli organizzatori, in particolare alla persona del Presidente dell’Automobile Club Massa Carrara, Avv. Cordiano Romano, che ha coccolato e parlato con ogni intervenuto, e del Direttore, Dott. Umberto Rossi, che si sono occupati di tutti i dettagli dell’iniziativa fino a superare le aspettative dei loro ospiti, ed, alla fine, hanno organizzato una piccola lotteria con in palio alcuni accessori targati Mercedes messi a disposizione dal Concessionario Guidi Car.

Alla partenza, anche il Sindaco di Massa, Prof. Alessandro Volpi, ha voluto partecipare, con un breve intervento e dando il via alla prima auta. Nella foto è con i Vice Presidente dell’Automobile Club Massa Carrara Dott.ssa Mirca Pollina e Dott. Fabrizio Panesi sul portone della Sede ACI.

O, forse, il successo della manifestazione si misura sul grado in cui gli organizzatori hanno raggiunto gli obiettivi che si erano prefissati? "Obiettivi molto ambiziosi" commenta l’Avv.
Cordiano Romano "perché abbiamo sentito di avere tra le mani una nuova, delicata e deliziosa creatura, da far crescere in una direzione ancora sconosciuta. La creatura è Aci Storico, un progetto dell’Automobile Club d’Italia che deve coniugare, che abbiamo voluto coniugasse, miscelasse, rendesse interconnessi, gli aspetti legati alla sportività di un raduno di auto d’epoca ed alla necessità di rendere viva ed accessibile la storia e la cultura del territorio che ci ha ospitato. Un progetto in cui abbiamo voluto trasfondere l’amore per tutto questo, imprimere uno stile ed un tratto che rendessero inconfondibile questa manifestazione. Abbiamo cercato di essere all’altezza del compito, stimolati anche dal sostegno e dalla collaborazione di tanti amici e di tante realtà operanti nella zona, a partire dai Rotary Club Lunigiana, Carrara e Massa e Marina di Massa Riviera del Centenario, per continuare con l’Associazione degli Ufficiali di Gara Apuana Primo Gualtieri,
 l’Officina AMG Torre, l’Autotecnica di Ballerini Massimo, il Biscottificio Piemonte, la ditta
Dimmi di Sì wedding planner,
Gheri Gherardi, che raggiungiamo con il nostro affetto e che purtroppo non ha potuto partecipare a causa del recente lutto che lo ha colpito, Guidi Car, Concessionario Volvo Mercedes, Lotus Italia, che ha messo a disposizione due bolidi rombanti che hanno aperto il percorso alle nostre auto, MB Piante, Alex Team e, naturalmente, le Autorità che ci hanno consentito la migliore organizzazione della giornata, a
partire dalla Comandante della Polizia Stradale di Massa Carrara Dott.ssa Serafina Di Vuolo per continuare con il rappresentante della Prefettura, Dott. Francesco Montemarano e per finire con il Sindaco di Pontremoli, Proff.ssa Lucia Baracchini.

Abbiamo avuto nelle nostre mani il buon nome e le aspettative di tutti questi soggetti e ci siamo sforzati di essere all’altezza.

Ritengo che la manifestazione sia stata una pietra miliare che segnerà uno spartiacque tra quello che Aci Storico è stato prima e quello che sarà. Insomma, nessun organizzatore potrà ignorare quanto è stato realizzato in una Provincia come la nostra, grazie all’impegno ed alla determinazione di tutta la struttura e degli amici che ci hanno
aiutato."

Vogliamo forse valutare il successo dell’iniziativa sulla base della qualità delle vetture che hanno partecipato? "Sono state auto di grande interesse storico e collezionistico" commenta lo speaker Fabrizio Paganelli "a partire da quella che è stata premiata come la più originale, una splendida Jaguar XK 150 dell’equipaggio Armando Pini e Alberto Pagano, con originalissimi abiti d’epoca e grinta da vendere, all’auto venuta da più lontano, la MGB Roadster di Giovanni Dosi ed Ettore Lazzeroni, anche loro in abiti d’antan e pipa, alla Lancia Augusta del 1935, la più antica, di Andrea Leone
ed Edoardo Leone. Meritano una menzione ed un riconoscimento particolare anche la rarissima Fiat Jungla del 1974, di Andrea Salvatore Guarino e Gerardo Pinto, prodotta in soli 9000 esemplari, e la M.G. MGA di Sara Argelà e Charles Merrion, equipaggio femminile in abiti d’epoca davvero degno di nota, accompagnato da uno splendido canino con occhiali da aviatore. Abbiamo poi ammirato la Ferrari Testa Rossa, la Rolls Royce e tutte le altre auto, davvero belle e degne di nota. Insomma, speriamo che questa manifestazione diventi un classico della provincia apuana!".